“Mai piu’ vittima” è un piccolo libro utilissimo, che ti vaccina contro gli uomini sbagliati.

Già, purtroppo soprusi di ogni genere, stalking, violenze psicologiche e fisiche, femminicidi, molestie sessuali contro le donne sono all’ordine del giorno.
Com’è  possibile tutto questo? E come possiamo smettere di sentirci vittime e riconoscere gli uomini di valore, meritevoli della nostra fiducia e amore?

L’autore Andrea Nervetti, psicoterapeuta, analizza le ragioni storiche, sociali e psicologiche per le quali le donne soffrono per amore.
Ti spiega come disinnescare i miti e i falsi ideali che creano legami malati, causa di sofferenza, infelicità e disagi. In più elenca i consigli per imparare ad ascoltare la propria guida interiore, il nostro intuito, che sa condurci al nostro vero bene.

Nel libro, attraverso i racconti di alcune donne,  vengono analizzate le trappole sentimentali in cui il genere femminile cade e le tipologie di uomini pericolosi, dai quali stare alla larga, come “il principe azzurro”, “il bambino bisognoso”, “l’uomo che sollecita la sindrome dell’infermiera”.

“Mai piu’ vittima. Come evitare gli uomini sbagliati e scegliere quelli giusti” fa per te se hai sofferto per amore e ciò ha inciso sulla tua autostima, se hai subito molestie, se non riesci a lasciare un uomo che ti tratta male e non ti rispetta.

 

 

maipiuvittima

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

 

Autore: Andrea Nervetti
Casa Editrice: Edizioni Riza Ebook

Salva

Salva

 

Formato: Ebook Kindle
Anno: Gennaio 2015
Pagine: 100

Prezzo: € 5,49

amazon

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

 

 

INDICE DEL LIBRO

Introduzione: Le trappole amorose che fanno solo soffrire

  1. Il tuo intuito sa sempre chi fa per te
  2. Perchè le donne soffrono di piu’ per amore?
  3. Ecco quali sono gli uomini da evitare
  4. Il complesso dell’infermiera ti imprigiona
  5. L’uomo perfetto che si trasforma in un persecutore
  6. La paura della solitudine ci fa sbagliare
  7. Le doti innate che ogni donna possiede in sè

Conclusione: Le 5 regole per evitare amori malati

 

 

CITAZIONI

“Molte donne resistono mesi o anni nell’inferno di matrimoni o relazioni tormentate, perchè in qualche modo sperano che il loro compagno prima o poi cambi e diventi (o ridiventi) l’uomo che loro vorrebbero. Illudendosi che il loro partner possa modificare il proprio atteggiamento, e che in fondo lui sia migliore di quello che sta mostrando di essere, si sacrificano e consumano la propria vita. Accettano di subire umiliazioni e sopraffazioni pur di non dover cancellare l’idea dell’amore perfetto che avevano costruito nella propria mente.”

“Le relazioni sbagliate nascono perchè i possibili partner  non vengono guardati con lucidità, cosi come essi sono davvero, ma attraverso i filtri colorati delle proprie attese, delle convenzioni, delle illusioni. Le femmine piu’ dei maschi pongono aspettative altissime nella ricerca di quello che dovrebbe essere l’uomo della loro vita. Inconsapevolmente si espongono così al pericolo di cadere in abbagli che avrebbero delle conseguenze negative. La soluzione è dunque quella di correre ai ripari fin dall’inizio, cioè evitare scelte sbagliate che poi invischiano in situazioni dalle quali è difficile uscire.

“Se c’è una parte della psicologia femminile che può essere tratta in inganno dalle apparenze, c’è comunque in ogni donna un’essenza profonda, un’energia interiore che sa sempre qual è il suo bene vero. Questa forza ci parla. Si esprime attraverso le intuizioni, le percezioni istintive e anche con il linguaggio dei malesseri fisici, che segnalano un disturbo interiore. Ascoltando questa voce ed evitando tutte le interferenze esterne, ogni donna può fare le scelte più giuste per il proprio benessere e la propria realizzazione.

 

“Come l’istinto di sopravvivenza si attiva spontaneamente per segnalare la presenza di un pericolo, allo stesso modo in ogni donna un segnale d’allarme istintivo è pronto a scattare quando ha a che fare con un uomo che non fa per lei. Il problema centrale è che spesso la donna non dà retta a questo segnale. Questo accade per varie ragioni e soprattutto perchè oggi viviamo immersi in una cultura e in una civiltà che tendono a reprimere la nostra natura animale e istintiva, privilegiando la razionalità e i riti del vivere secondo le consuetudini.”

 

“Per affrontare e provare a risolvere davvero il problema della sofferenza femminile all’interno delle relazioni, occorre prendere di petto il suo lato piu’ spinoso e problematico, ovvero la complicità, spesso inconscia, che molte donne dimostrano nei confronti dei loro carnefici. […] La donna, in nome di una visione distorta dell’amore, tollera da parte del proprio partner comportamenti che sarebbero inaccettabili.[…] Soltanto la consapevolezza di come stanno davvero le cose, ripulite da ogni inutile abbellimento, da ogni alibi e speranza illusoria, può far capire alla donna chi è davvero l’uomo al suo fianco. La consapevolezza farà capire se il rapporto con quest’uomo potrà darle un reale benessere o al contrario procurarle dolore. Solo una donna pienamente consapevole potrà essere autenticamente libera di decidere se portare avanti quel rapporto o troncarlo al piu’ presto.”

“Una donna potrebbe essere fortemente attratta anche da un uomo che non fa per lei e che potrebbe persino rovinarle l’esistenza. Questo succede per una ragione profonda, biologica. Di base, l’attrazione fra uomo e donna è infatti funzionale all’accoppiamento e quindi alla riproduzione e alla conseguente perpetuazione della specie. […] Se la donna si rende conto di essere attratta da un uomo e associa questa attrazione alla funzione riproduttiva, può dirsi: Ok, quest’uomo mi piace, e non posso farci nulla, ma so che questa attrazione non riguarda tanto lui, quanto la funzione riproduttiva che stimola istintivamente in me. […]  Dal momento che lo so, non mi lascio guidare esclusivamente dall’attrazione erotica e guardo con lucidità tutti gli aspetti in gioco.”

 

“Molti manipolatori e molti stalker sono in apparenza dei principi azzurri, che si rivelano nel tempo dei veri e propri Barbablù: prima affascinanti seduttori e poi spietati assassini dell’anima femminile.”

“La paura della solitudine può spingere una donna fra le braccia di uomini sbagliati, ma può anche tenerla legata psicologicamente a chi l’ha ormai lasciata in una prigione mentale ancora piu’ pesante. […] Concentrate nello sforzo, andato fallito, di trovare o trattenere l’uomo che pensavano ideale per sè, non si sono impegnate a sviluppare le loro capacità. Se avessero cercato di realizzarsi non attraverso la dipendenza dal partner, ma assecondando le loro potenzialità, avrebbero potuto superare il timore dell’abbandono e della solitudine. Avrebbero evitato di rimanere intrappolate in storie ormai finite, senza la forza di chiuderle definitivamente.”

“Sviluppare interessi, seguire le proprie inclinazioni, far emergere il talento presente in ognuna è la chiave per vivere un’esistenza degna di essere vissuta. Una relazione d’amore non può sostituirsi a tutto questo, alla fine mancherà sempre qualcosa. Quando la donna non trova un partner, o quando con lui le cose non funzionano, deve occuparsi di sè stessa, di quello che ama fare, di ciò che le interessa imparare, di quel che la incuriosisce della vita. Solo così potrà evolvere nella giusta direzione verso la sua personale autorealizzazione e conoscere davvero la pienezza dell’esistenza.”

“L’alleato più prezioso per difendersi dai rapporti sbagliati è sempre il corpo, il nemico più subdolo sono i pensieri, o meglio le presunte certezze. […] Il corpo coglie tutto e invia i suoi messaggi, che dobbiamo imparare a leggere. In tutte le storie narrate in questo libro, i segnali di pericolo non erano mancati e il corpo li aveva sottolineati, ma spesso le protagoniste non avevano voluto ascoltare le sirene d’allarme e dire addio ai propri sogni. […] Non vale la pena ascoltare i consigli di tante persone o chiedere mille pareri, che spesso aumentano la nostra confusione. Al contrario, affidiamoci alle sensazioni che il corpo ci manda di continuo e spegniamo per un momento la voce della razionalità, tenendo presente che quella macchina meravigliosa che è il nostro organismo non può mentire.”

“Non esiste l’amore giusto, ma la sua affannosa ricerca ci può far incontrare tanti uomini sbagliati. […] Se le donne smettono di fare progetti inutili, se si affidano in primo luogo alle sensazioni profonde e alle proprie qualità innate, se sono aperte alla vita e tutto quello che porta, allora sono davvero capaci di riconoscere gli uomini sbagliati e di trovare senza sforzo gli amori giusti per sè stesse.”

 

 

Mai piu’ Vittima
Come Scegliere l’Uomo Giusto ed Evitare Quelli Sbagliati

Salva

Salva

Autore: Andrea Nervetti
Editore: Edizioni Riza Ebook
Pagine: 100

 

 


Ebook: € 5,49

amazon

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

 

 

SHARING IS THE FEMALE REVOLUTION.
SE HAI TROVATO UTILE QUESTO POST, CONDIVIDILO CON LE TUE AMICHE

 

 

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva