“Luna Rossa. Capire e usare i doni del ciclo mestruale” è una guida che ti aiuta ad essere piu’ femminile e sicura di te attraverso i doni del ciclo mestruale. Miranda Gray, scrittrice e ricercatrice spirituale, ti spiega come il ciclo femminile non sia solo un fenomeno fisico ma un’immensa energia da utilizzare per vivere meglio la tua femminilità, la tua sessualità, conoscere meglio te stessa. In questo libro trovi miti e leggende, strumenti di analisi come il Disco Lunare, esercizi e visualizzazioni utili per prendere consapevolezza del tuo ciclo ed esaltare la tua femminilità in ogni sua fase. Ti consiglio “Luna Rossa” se vivi con disagio le mestruazioni e se vuoi sentirti una donna con la D maisucola.

 

lunarossa

Salva

 

Autore: Miranda Gray facebook
Casa Editrice
: Macro Edizioni

Salva

 

Formato: Cartaceo
Anno: Lug. 2008 Ristampa Lug. 2011
Pagine: 216

Prezzo: € 14,50

macrolibrarsi

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

 

 

INDICE DEL LIBRO

Introduzione

  1. Introduzione
    – Lo scopo di questo libro
    – La posizione sociale delle mestruazioni
    – Le energie mestruali
    – Verso la consapevolezza
  2. Il Risveglio
  3. Il lato oscuro della luna
    – La dualità femminile- Colei che misura
    – L’albero del grembo
    – Il serpente
    – Gli animali della luna
    – Le dee oscure
    – La sovranità
    – Sciamane e sacerdotesse
  4. Incontrare la luna
    – Il ciclo mestruale- Il disco lunare
    – I cicli della luna bianca e della luna rossa
    – Verso la coscienza di sé
    – Usare la consapevolezza
    – Il disco lunare nella vita di tutti i giorni
    – Espansione del disco lunare
  5. La luna creativa
    – La creatività delle donne
    – Risvegliare le energie creative
    – Liberare le energie creative
    – Espressione creativa attraverso le mani
    – Espressione attraverso il corpo
    – Espressione creativa attraverso l’ambiente
    – Espressione attraverso la mente
  6. La luna si muove a spirale
    – La tradizione femmininile
    – Riportare in vita gli archetipi dimenticati
    – Guidare e informare i propri figli
    – I riti di passaggio
  7. Conclusione

 

 

APPROFONDIMENTI

“Miranda mi ha aperto gli occhi e mi ha restituito a me stessa. Grazie a lei ho scoperto che non ero “sbagliata” né tanto meno “malata”, ma ciclica! Da allora in poi so quando è il tempo migliore per fare una cosa piuttosto che un’altra e sto imparando a non combattere più le varie fasi del ciclo. Inoltre i consigli, le meditazioni e gli esercizi contenuti nel libro mi hanno aiutato a mettermi in contatto con il mio corpo e a sapere che fase sto affrontando. Questo libro mi ha tolto molte paura e mi ha donato tante pace.”
Recensione Luna Rossa Miranda Gray (animeradianti.com)

“Questo saggio ci espone come le mestruazioni siano state svalutate nel corso dei secoli, come erano invece vissute nelle antiche civiltà e con quali riti venivano celebrate. Un viaggio verso la consapevolezza di noi stesse, del nostro potenziale nascosto, delle diverse energie da cui possiamo attingere nelle quattro fasi del ciclo lunare, fasi che corrispondono ai quattro archetipi femminili: la vergine, la madre, l’incantatrice e la strega.”
Recensione (bibliotecaesoterica.blogspot.it)

In questa pagina viene descritto come la donna, a differenza dell’uomo viva un tempo ciclico. Tale ciclo segue il ritmo del ciclo mestruale e lunare ed è diviso in 4 fasi. Queste fasi non sono solo fisiche (preovulazione, ovulazione, premestruo e mestruazione) ma anche emotive ed energetiche. In ogni fase la donna vive un aspetto diverso di sé: la vergine, la madre, l’incantatrice e la strega.
La Consapevolezza di sè e del Proprio Ciclo (ilcerchiodellaluna.it)

In questo articolo, Miranda Gray, descrive come a seconda di una delle 4 fasi del ciclo mestruale che stiamo vivendo la nostra energia sessuale cambia e con essa le nostre pulsioni, bisogni, emozioni, desideri.
Abbracciare le quattro donne sensuali in ognuna di noi (wombblessing.wordpress.com)

CITAZIONI

Per secoli il ciclo mestruale femminile è stato considerato con repulsione e, allo stesso tempo, con maliziosa soddisfazione; infatti, era visto come qualcosa di sporco, come il segno del peccato, e la sua esistenza rinforzava l’idea della posizione inferiore della donna in una società dominata da maschi. Ancora oggi le mestruazioni sono viste come uno svantaggio biologico che rende le donne più emotive, irrazionali e inaffidabili sul lavoro. […] Molte donne passano la vita sentendosi inadeguate o in colpa perchè una volta al mese si sentono più depresse, irritabili, distratte o magari solo stanche. […]  Per quante donne le prime mestruazioni furono una esperienza negativa perchè non era stato spiegato loro nulla o, al massimo, solo qualche dettaglio medico che non spiegava come si sarebbero sentite? Nella società moderna non esistono più i riti di passaggio; quante ragazze hanno effettivamente sentito di aver ricevuto il dono dell’essere donna ed è stata data loro una guida per crescere attraverso questa esperienza? Riconoscendo i doni del proprio ciclo mestruale e vedendolo in luce positiva, le donne saranno in grado di guidare anche le loro figlie nel dare il benvenuto alla femminilità e al suo ciclo.
Molte donne soffrono durante le mestruazioni, sia mentalmente che fisicamente, e l’aiuto che trovano disponibile consiste solo nel combattere i sintomi. LA CAUSA, cioè L’ESSERE DONNA, NON SI PUO’ COMBATTERE.

“Da bambina le tue energie cicliche sono lineari; esse fluiscono incessantemente verso l’unico obiettivo di farti crescere mentalmente e fisicamente perchè tu diventi adulta. Nel diventare donna queste energie cambiano e da lineari diventano cicliche. Esse seguiranno un ritmo che si ripeterà una volta al mese circa. […] Il tempo delle donne è diverso da quello degli uomini, essi seguono il sole mentre noi seguiamo la luna. Dalle donne venne la prima misurazione del tempo. […] Tutte le donne della storia sono unite tra loro dal ritmo della luna.”

“Io sono vergine in un senso piu’ antico. Sono una donna che bada solo a se stessa, sono autosufficiente e autocosciente. Celebro la mia vita con le mie azioni, sono completa. Rappresento il tempo prima che l’ovulo sia rilasciato nel ciclo. Non sono fertile e non creo vita; gestisco me stessa e le mie energie. – Artemide toccò il fallo intorno al collo e sorrise – Non sono vergine in senso fisico, godo della sessualità del mio corpo e mi sento completa senza il bisogno di sposarmi e di avere figli. […] Dopo le mestruazioni diventerai ancora una vergine. Questo è il periodo per dirigere i tuoi pensieri, per prendere chiare decisioni e agire di conseguenza. Alcuni uomini si sentono minacciati da questa fase e vedono questi attributi come maschili, ma anch’essi fanno parte dell’essere femminile, tanto quanto lo sono la cura e il nutrimento. Sono doni preziosi, usali bene.”

“Le energie creative del tuo ciclo non servono solo per creare bambini ma anche per creare idee. […] L’energia della tua sessualità risveglia il seme dell’ispirazione.”

“Tu stai sperimentando la forza dell’essere femminile, il radiante dinamismo della luce, ma più tardi sperimenterai la perdita di energia quando essa si trasforma in oscurità. Non girarti indietro a desiderare la luce o perderai i doni delle tenebre. Guarda nell’oscurità, accetta i suoi poteri e vedrai la luce risvegliarsi in essa.”

“La tua mente e il tuo utero sono collegati; ciò che succede nel tuo utero viene riflesso dalla tua mente e ciò che succede nella tua mente viene riflesso nel tuo utero.”

“Eva, Eva! Prendi un frutto del tuo albero. – Eva si allungò verso un ramo che pendeva sull’acqua ma subito ritrasse la mano. Tra le foglie e i frutti era arrotolato un serpente verde dorato che alzò la testa triangolare e sibilò: Sono il guardiano dell’albero. Se prendi questo frutto, diventerai una donna ed erediterai tutti i poteri che l’essere donna porta con sé. Perderai sangue con la luna; diventerai ciclica; mai costante, sempre diversa come le fasi della luna. Nel tuo corpo si risveglieranno i poteri della creazione e della distruzione e intuitivamente conoscerai i loro misteri. La tua vita diventerà un sentiero tra due mondi, quello interiore e quello esteriore, entrambi con le loro richieste. Tutti i doni dell’essere donna devono essere accettati e amati, altrimenti ti distruggeranno. – Il serpente si srotolò. – Il dono non è facile da accettare; sarebbe molto piu’ facile rimanere bambina.”

“I suoi capelli erano spenti e unti, il suo viso macchiato, i seni e la pancia gonfi e doloranti. – Cosa mi è successo? Sono orribile. Mi odio. – Intorno a lei l’oscurità scorreva come acqua, come se stesse scivolando verso le profondità oscure di un lago. Cadde lentamente in quella specie di fango finchè la rossa oscurità le coprì la testa. Un singolo respiro in quel buio la fece sentire carica di energia, cominciò a danzare e mentre si muoveva, vortici rossi e neri le giravano intorno. Eva sentì il buio dentro come se fosse immersa nel caos e nella materia primordiale da cui tutta la vita proviene e alla quale infine si ritorna. […] Buttando indietro la testa e i capelli, emise un lacerante grido di piacere. Il potere che sentiva dentro era crudo e selvaggio, era la Distruttrice, la Divoratrice. Una collana di teschi pendeva dalle sue spalle e una cintura di braccia mozzate le circondava la vita. Nella sua danza tagliava via il vecchio senza pietà, forzando il cambiamento e la continuazione del tempo. […]  Eva capì che il potere di distruggere e di creare avevano, alla base, la stessa energia e sapeva di possedere entrambi dentro di sé.”

“Una donna cosciente del suo ciclo deve essergli fedele ed è responsabile per l’uso delle sue energie, delle sue espressioni e del loro effetto sugli altri. Essere responsabile non significa non usare le sue qualità, ma che non deve nascondersi dietro le sue mestruazioni o usarle come scusa. […] Hai accettato ciò che sei ma ora devi essere fedele alla tua natura e questo non è sempre facile. La luna calante è la fase che ti permette di conservare la tua energia fisica ma anche una fase di grande energia sessuale e creativa. Puoi ritrovarti a dire ciò che pensi, incapace di accettare la mondanità o la routine con la tolleranza che dimostri per il resto del mese. Questo è il dono della verità, ma può diventare rabbia e frustrazione se non permetti a te stessa di seguire la tua natura in questo periodo. A causa di questa rabbia queste energie possono diventare distruttive; possono causare dolore a te stessa e agli altri invece di essere usate in modo costruttivo e creativo. La natura distruttiva delle donne era riconosciuta, in passato, ed era accettata come parte della loro natura creativa. La donna dà e prende. Crea il nuovo ma distrugge il vecchio. Usa le tue energie distruttive con saggezza e non dimenticare mai che distruzione e creazione non sono separate. Essendo conscia del tuo ciclo e della natura delle tue energie, sei responsabile delle tue azioni. E’ più facile incolpare il corpo e separare la mente da esso, invece che lavorare con il suo ritmo e cambiare la tua vita.”

“Sei una donna. La tua forza risiede nel cambiamento, perchè il ritmo del cambiamento è il ritmo dell’universo.”

“La bella e giovane Vergine o la fanciulla innocente rappresenta la fase pre-ovulatoria della luna crescente, le energie dinamiche della primavera e le energie del rinnovamento e dell’ispirazione. La Buona Madre o la regina rappresenta la fase dell’ovulazione, la luna piena e la pienezza dell’energia dell’estate; essa detiene l’energia della fecondità, la mantiene e la sviluppa. La fase premestruale dell’Incantatrice, o della maga, indica il ritiro dell’energia in autunno e l’aumento dell’oscurità durante la fase della luna calante. Questa è una donna sessualmente potente che ha il potere magico e la capacità d’incantare e sfidare gli uomini. L’Incantatrice rappresenta il ritiro e la distruzione e spesso arriva come colei che dava inizio alla morte o alla crisi necessaria per la crescita. Infine, la brutta vecchia o la Strega orribile, che rappresenta la fase mestruale del ritiro dell’energia e la perduta bellezza della terra in inverno. Questa è la fase della luna nera, colma delle energie della trasformazione, della gestazione e dell’oscurità interiore.”

“La donna in età mestruale è ciclica, ma ci si aspetta che sia costante e lineare; lei si sente parte del mondo che la circonda ma le viene detto che ne è separata; il suo erotismo è creativo e spirituale, ma le viene detto che è pornografico o cattivo; lei sente la natura ciclica della vita, ma le viene detto che non c’è nessun ciclo. Non c’è da sorprendersi se le donne hanno problemi con la società moderna e desiderano ridefinire il proprio ruolo e le proprie aspettative.”

 

 

Video di Approfondimento a Luna Rossa di Miranda Gray

 

Miranda Gray spiega come comprendere ed usare i doni creativi, sessuali e spirituali del ciclo mestruale e descrive le 4 fasi che lo caratterizzano: la fase della vergine, della madre, dell’incantatrice e della strega. (Parte 1-2-3-4-5)

 

 

Luna Rossa.
Capire i Doni del Ciclo Mestruale

lunarossa

Salva

Salva

Salva

 

 

 

Autore: Miranda Gray
Editore: Macroedizioni
Pagine: 216

 


Cartaceo: € 14,50

macrolibrarsi

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

 

 

 

 

 

Scarica le Guide in Omaggio

bellafemminile

Guida ai Metodi per Sentirti Bella e Femminile

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

guida4
Guida ai Metodi per Fare
Bene l’Amore

Salva

Salva

Salva

Salva

 

 

Salva

Salva

Salva

Salva