La paura è un’emozione che ti aiuta ad essere prudente, a prenderti tempo, a valutare bene una situazione che potrebbe essere non adatta ai tuoi bisogni.

Spesso certe paure non hanno motivo di esserci e nascono dall’insicurezza, dalla poca fiducia in te stessa e dal sottovalutare le tue capacità. In questo caso sono controproducenti.

La paura ti può far fuggire o ti può bloccare. Il segreto è farsela amica e gestirla. Solo cosi, la paura diventerà la base per far nascere il coraggio.

Ecco quattro passi per superare le tue paure:

 

1) Respira.

Appena arriva la paura fai dei respiri profondi. Inspira ed espira finchè non inizi a sentirti meglio e calmarti. In questo modo non è la paura a controllare te, ma sei tu a controllare lei. Ti consiglio di provare le tecniche del Respiro Consapevole.

Puoi tenere, inoltre, a portata di mano, una boccetta di olio essenziale di lavanda. L’Aromaterapia, quando la paura ti assale, ti aiuta in un istante a calmarti. Basta mettere qualche goccia di olio su un polso e respirarne il profumo.

 

2) Accetta e non giudicare la tua paura.

Spesso potresti giudicarti e svalutarti come donna solo perché hai paura. La paura non è né brutta, né cattiva, né bella, né buona. Accettare di provare un’emozione simile è, invece, un atto di coraggio verso te stessa. Bada bene, quando dico “accettare” non sto dicendo di nasconderti dietro le tue paure per avere la scusa di non affrontare le situazioni. Accettare significa guardare in faccia la realtà per quella che è.

Non avere paura di avere paura! Quando Signora Paura bussa alla porta, accoglila e lei non ti farà del male.

 

3) Ascolta il suo messaggio.

Una delle tecniche della Gestalt suggerisce di ascoltare in che parte del corpo senti la paura, dare un colore, un’immagine, un volto a tale sensazione e poi chiederti:

“Se questa sensazione (colore, volto, immagine che rappresenta la paura) potesse parlare cosa mi direbbe? Che messaggio vuole darmi? Da cosa vuole proteggermi? ”. E poi ascolta la prima risposta che ti viene in mente.
Ricordati che la paura arriva sempre per un motivo e capendolo lei se ne va.

 

4) Diventa amica della tua paura.

La paura è un’emozione, un’energia. Se impari a gestirla diventerà tua alleata e non ti ostacolerà piu’. Lo sapevi che pure le donne sicure di sé provano paura? La differenza è che sanno usarla a loro favore.

Per diventare amica della tua paura ti consiglio le tecniche della Programmazione Neurolinguistica o dell’Arteterapia.
Ricordo una visualizzazione basata sulla PNL in cui ad occhi chiusi venivo guidata ad incontrare la mia paura. Lei era una tigre spaventosa, dalla quale scappavo. Alla fine di questo esercizio, cavalcavo la tigre come un’amazzone guerriera. Cavalcavo la mia paura che si era trasformata in coraggio.

 

 

 

 

 

 

lisagiacomeldomande2Hai una domanda, un dubbio, un qualche cosa che vorresti chiarire? Lascia qui sotto la tua richiesta, o ciò su cui vuoi essere aiutata e sarà sempre un piacere per me risponderti.